Nuovo codice della famiglia. Schemi e tabelle

Nuovo codice della famiglia. Schemi e tabelle

Il nuovo codice della famiglia esce, a quarant'anni dalla storica riforma del diritto di famiglia del 19 maggio 1975, a ridosso di una nuova svolta che riguarda il divorzio. La l. n. 55 del 2015 introduce nel nostro ordinamento il c.d. divorzio breve e cambia le norme sulla comunione dei beni. Per chi intende porre fine al matrimonio non saranno più necessari 3 anni, come previsto dalla legge Fortuna-Baslini, ma solo 6 mesi, se la separazione è consensuale, e al massimo un anno se si decide di ricorrere al giudice. Il codice dà anche conto della importantissima pronuncia della Corte costituzionale che fa cadere l'ultimo bastione della discussa legge 40, dichiarando incostituzionale il divieto di diagnosi pre-impianto per le coppie fertili ma portatrici di malattie genetiche. Infine, trova ora compiutezza la riforma sulla filiazione naturale grazie al regolamento in materia di riconoscimento dei figli naturali, il d.P.

R. n. 26 del 2015. L'intera materia del diritto di famiglia è raccolta in questo codice attraverso una attenta selezione delle norme suddivise per argomento e scrupolosamente annotate con i testi previgenti e le decisioni della Consulta. Oltre alle norme fondamentali, a quelle dei codici civile e penale e di procedura, sono presenti le leggi complementari, le direttive e i regolamenti europei, le convenzioni internazionali. La loro ripartizione per argomenti, anche in questa nuova edizione, consente una agevole consultazione.