Le donne e gli home movies. Il cinema di famiglia come scrittura del sé

Le donne e gli home movies. Il cinema di famiglia come scrittura del sé

Questo volume rintraccia la presenza femminile dietro l'obiettivo delle macchine da presa amatoriali attraverso la ricerca di fondi filmici privati presso l'Archivio del film di famiglia (Associazione Home Movies di Bologna) e la raccolta delle pellicole casalinghe in Sardegna. Le vite delle donne con la cinepresa si intrecciano al linguaggio cinematografico, definendo lo sguardo peculiare di queste bobine.

Le immagini, sulla imperfetta e delicata grana dei formati ridotti, si mostrano permeate dalle loro personalità; come scritture del sé, definiscono i confini delle loro vite e dei loro desideri. A partire da sé e dai loro desideri le autorialità femminili si muovono dalle pareti domestiche ai viaggi, dal privato al pubblico e viceversa, disegnando una geografia degli affetti, tratto distintivo e peculiare di queste bobine.