Il piacere dell'avventura

Il piacere dell'avventura

«Ho 84 anni, il potentissimo motore dell'aereo acrobatico Pitts 260 ruggisce nella messa in moto. In pochi secondi sono in volo e il ruggito si trasforma in canto, divoro il tempo volando rasoterra a 300 all'ora.

Con le ali accarezzo verdi prati ed aridi cespugli, volgo lo sguardo all'indietro e vedo fuggire velocissima l'amata Terra e la mia vita. Punto verso l'azzurro del cielo e mi lascio abbagliare dai raggi del sole, le pupille velate di lacrime.» (Guidobaldo Dalla Rosa Prati).