Pantalica e Siracusa

Pantalica e Siracusa

Questo sito del Patrimonio dell'Umanità è formato da due distinte realtà. La prima è l'antichissima necropoli di Pantalica (secc. XIII-VII a.

C.) con oltre 5000 sepolture ricavate nella roccia, i resti dell'Anaktoron e le vestigia di epoca bizantina. La seconda è Ortigia, antico nucleo dell'odierna Siracusa, elogiata da Cicerone come "la più grande tra le città greche, e la più bella", che reca in sé i segni della complessa storia della Sicilia, dai Bizantini ai Borbone e al Regno delle Due Sicilie passando per Arabi, Normanni, Svevi e Aragonesi. Siracusa è pertanto una attestazione unica dello sviluppo della civiltà mediterranea nell'arco di tre millenni.